More
    HomeNewsSassari, come trattare il tumore al fegato, se ne parla in un...

    Sassari, come trattare il tumore al fegato, se ne parla in un convegno

    Pubblicato il

    spot_imgspot_img

    La creazione di un percorso diagnostico terapeutico assistenziale che consenta di prendere in carico il paziente con tumore al fegato e seguirlo lungo tutto il suo cammino, terapeutico o chirurgico. Parte con questo obiettivo il convegno in programma il 14 ottobre, alle ore 14, all’hotel Carlo Felice di Sassari e dal titolo “Pdta, gruppo multidisciplinare e rete oncologica. Nuove opportunità per la cura dell’epatocarcinoma”.

    L’appuntamento scientifico, organizzato dall’Oncologia medica dell’Aou di Sassari, diretta dal dottor Antonio Pazzola, vedrà la partecipazione, in qualità di relatori, di esperti dell’Azienda ospedaliero universitaria di viale San Pietro. Tra questi interverranno epatologi, gastroenterologi, infettivologi, internisti, oncologi, fisiatri, anatomopatologi e farmacisti ospedalieri. Saranno questi, in considerazione del loro ambito di specialità, a fare una fotografia dell’assistenza garantita ai pazienti affetti da questa patologia. Un contributo di spessore sarà portato da Andrea Casadei Gardini del San Raffaele di Milano che parlerà dell’evoluzione nel trattamento dell’epatocarcinoma.

    «Per il trattamento di questa patologia – afferma Alessio Aligi Cogoni, dirigente medico dell’Oncologia Aou e direttore scientifico del convegno – abbiamo bisogno di una visione multi-specialistica, con una costante collaborazione tra le differenti figure mediche coinvolte nella gestione del paziente».

    Tema che sarà il filo conduttore della tavola rotonda “Cosa abbiamo, quello che manca e ciò che vorremmo per creare a Sassari un Pdta per l’epatocarcinoma”.

    L’epatocarcinoma è un tumore aggressivo, difficile da diagnosticare perché nei primi stadi resta silente e di prognosi spesso incerta. È il più frequente tumore primitivo del fegato, tra tutti i tumori è il sesto per incidenza generale. I casi di epatocarcinoma sono in aumento, nonostante i progressi della ricerca medica, e rappresentano la seconda causa di morte per neoplasia in tutto il mondo.

    Il convegno sarà anche l’occasione per aprire un dibattito sulle diverse possibilità terapeutiche e, nelle fasi più avanzate, dei risultati incoraggianti ottenuti grazie alla disponibilità di farmaci a target biomolecolare e immunoterapici.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    Primavera in Marmilla, tutto pronto per la Sagra de Su Pani Arrubiu a Tuili

    La nuova edizione della Sagra de Su Pani Arrubiu si animerà a Tuili per...

    Renato Zero torna e raddoppia: sarà alla Forte Arena il 19 e 20 luglio

    Dopo il trionfo live nei palasport di Firenze e Roma, dove Renato Zero ha...

    Beppe Grillo riprende a graffiare col monologo “Io sono un altro”

    A distanza di sei anni dall’ultimo spettacolo in Sardegna, Beppe Grillo è tornato sul...

    Prevenzione del tumore al seno, domenica il Pink Market di Corte Doglio

    Un nuovo appuntamento si aggiunge alle numerose iniziative a supporto della raccolta fondi “Un...
    spot_img

    Leggi anche

    Primavera in Marmilla, tutto pronto per la Sagra de Su Pani Arrubiu a Tuili

    La nuova edizione della Sagra de Su Pani Arrubiu si animerà a Tuili per...

    Renato Zero torna e raddoppia: sarà alla Forte Arena il 19 e 20 luglio

    Dopo il trionfo live nei palasport di Firenze e Roma, dove Renato Zero ha...

    Beppe Grillo riprende a graffiare col monologo “Io sono un altro”

    A distanza di sei anni dall’ultimo spettacolo in Sardegna, Beppe Grillo è tornato sul...