More
    HomeIstruzioneCagliari, percorsi musicali nella scuola, quale futuro?

    Cagliari, percorsi musicali nella scuola, quale futuro?

    Pubblicato il

    Si è svolto a Cagliari al Caesar’s Hotel, il convegno regionale “PERCORSI MUSICALI NELLA SCUOLA, QUALE FUTURO?” – Istituti di Istruzione Secondaria di Primo Grado e Licei Musicali – Una storia lunga mezzo secolo – promosso e organizzato dalla segreteria del sindacato scuola Snals-Confsal della la provincia di Cagliari in concorso con le segreterie provinciali di Oristano, Sassari e Nuoro e con il contributo della segreteria regionale.

    Sala piena per il convegno che ha visto la partecipazione di tanti docenti dell’indirizzo musicale e di musica della scuola di istruzione secondaria di primo grado e di insegnanti dei licei musicali provenienti da diversi istituti delle province sarde. Presenti anche diversi dirigenti scolastici chiamati a promuovere ed organizzare l’insegnamento della musica nelle istituzioni scolastiche.

    I lavori sono stati introdotti dal segretario dello Snals della provincia di Cagliari Angelo Concas che dopo aver ringraziato i presenti e coloro che seguivano in diretta streaming l’evento grazie alla collaborazione di “Sky of Angels TV”, ha sottolineato l’importanza dell’insegnamento della musica nelle scuole. – I percorsi ad indirizzo musicale costituiscono “un valore aggiunto” per le scuole dove sono stati istituiti – ha detto Concas – per la forte valenza educativa e tecnico disciplinare. Il segretario dello Snals Concas ha poi proposto un piano pluriennale che incentivi il numero dei percorsi ad indirizzo musicale in Sardegna che oggi sono in numero di 71. Lo Snals – ha concluso il segretario Concas – ha sempre avuto un occhio di riguardo per l’insegnamento della musica e per questa ragione ha spesso sollecitato i dirigenti scolastici a chiedere all’U.S.R. l’istituzione di nuovi corsi ad indirizzo musicale chiedendo nel contempo al Direttore dell’U.S.R. che facesse il possibile per attivarne di nuovi. Concas infine ha auspicato un maggior raccordo fra i vari ordini di scuola per l’insegnamento della musica sia dal punto di vista teorico che pratico. E’seguito l’intervento della referente del settore musicale dello Snals per la provincia di Cagliari Simona Fichera, docente di flauto traverso in una scuola di istruzione secondaria di primo grado di Cagliari. La docente fra le altre cose ha sostenuto la necessità di continuare con iniziative tendenti a raccogliere le esigenze di docenti e dirigenti per supportare i percorsi ad indirizzo musicale attraverso convegni e corsi di formazione, per verificare In particolare l’andamento dei nuovi Percorsi alla luce del Decreto Interministeriale n. 176/2022. L’attenzione maggiore dei presenti in sala è stata riservata al Prof. Ciro Fiorentino, relatore del Convegno, ed uno dei massimi esperti nazionali per quanto riguarda l’insegnamento musicale.  Fiorentino, Referente Nazionale dell’Associazione “Comusica” infatti ha contribuito notevolmente, anche a livello ministeriale, alla stesura dei vari provvedimenti che si sono succeduti negli anni per l’insegnamento della musica nelle scuole di ogni ordine e grado. Il relatore ha fatto una puntuale disamina sulla storia dell’insegnamento musicale nella scuola italiana a partire dal 1975 ed ha approfondito soprattutto il D.I. 176/2022 sui nuovi percorsi ad indirizzo musicale, sia sotto l’aspetto normativo che organizzativo. L’insegnamento della musica – ha sostenuto Fiorentino – dovrebbe partire fin dalle scuole dell’infanzia per arrivare fino ai licei musicali. Nella parte finale, il relatore, durante il “Question Time”, ha risposto in modo esaustivo alle numerose domande poste da docenti e dirigenti scolastici. Al Convegno sono intervenuti alcuni importanti ospiti per la carica da loro ricoperta. Il Segretario Nazionale del Sindacato Snals Confsal, Elvira Serafini, in collegamento video, dopo aver rimarcato l’importanza dell’argomento trattato nel Convegno, si è soffermata anche sulle problematiche sindacali del momento, in special modo ha illustrato a grandi linee le tappe che hanno portato alla firma della parte economica del CCNL del comparto scuola. Ha ribadito che lo Snals non è pienamente soddisfatto della conclusione delle trattative ed ha sottolineato che lo Snals continuerà a battersi per ottenere una giusta valorizzazione del personale docente e ATA sia in termini economici sia in termini normativi per il ruolo ricoperto dalle varie componenti scolastiche.

    A metà mattina, in remoto, è intervenuta il Sottosegretario all’Istruzione On. Paola Frassinetti che dopo aver elogiato la buona iniziativa di un convegno sulle tematiche dell’insegnamento musicale nelle scuole ed in particolare sui nuovi percorsi ad indirizzo musicale, si è detta disponibile a portare avanti le istanze dei docenti e dei dirigenti scolastici per il miglioramento del settore musicale e per superare eventuali criticità. Dello stesso avviso il parlamentare deputato sardo On. Gianni Lampis che ha confessato di essere egli stesso un appassionato di musica e di essere un componente di una banda musicale dove suona il sax a livello non professionale. Lampis si è detto particolarmente soddisfatto del convegno e ha dato la disponibilità a sostenere in parlamento eventuali leggi che tendano ad incentivare l’insegnamento musicale in ogni ordine di scuola.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    “Enotria: paesaggi e percorsi del vino”, al via le adesioni al progetto promosso dai GAL della Sardegna

    Una “fotografia futura” nella Sardegna del vino che viva attraverso sentieri e cantine di...

    “La Sardegna non è ancora uscita dalla crisi della pandemia” a dirlo Confartigianato Sardegna

    L’economia sarda non si è ancora lasciata alle spalle la crisi causata dalla pandemia....

    Sassari, solidarietà e affetto tra Casa Serena e il centro di preparazione alla famiglia sant’Agostino

    Durante il periodo della pandemia alcuni soci del Centro di preparazione alla famiglia di...

    Comunità energetiche, seminario regionale a Thiesi per discutere di innovazione green

    Si è svolto questa mattina a Thiesi, nella Sala Aligi Sassu, il Seminario Regionale...
    spot_img

    Leggi anche

    “Enotria: paesaggi e percorsi del vino”, al via le adesioni al progetto promosso dai GAL della Sardegna

    Una “fotografia futura” nella Sardegna del vino che viva attraverso sentieri e cantine di...

    “La Sardegna non è ancora uscita dalla crisi della pandemia” a dirlo Confartigianato Sardegna

    L’economia sarda non si è ancora lasciata alle spalle la crisi causata dalla pandemia....

    Sassari, solidarietà e affetto tra Casa Serena e il centro di preparazione alla famiglia sant’Agostino

    Durante il periodo della pandemia alcuni soci del Centro di preparazione alla famiglia di...