More
    HomeSardegnaCagliari e HinterlandCagliari,  al 18° posto della classifica sulla qualità della vita delle province...

    Cagliari,  al 18° posto della classifica sulla qualità della vita delle province italiane

    Pubblicato il

    Il più importante quotidiano economico nazionale, Il Sole 24 Ore, ha pubblicato l’annuale classifica sulla qualità della vita delle province italiane. 

    Partita nel 1990 e giunta alla trentatreesima edizione, la speciale graduatoria attribuisce a Cagliari il 18 posto complessivo: si tratta di un miglioramento di 2 posizioni rispetto al 2021, che vale il primo posto tra le province del Meridione.

    La lettura dei risultati relativi ai 90 indicatori (di cui 40 aggiornati al 2022), aggregati in 6 argomenti, evidenzia i punti di forza e le criticità delle province italiane.

    «Negli ultimi mesi – commenta il Sindaco Truzzu – numerose classifiche redatte da istituti di osservazione statistica, associazioni o mezzi di informazione, evidenziano i progressi della nostra città metropolitana nell’arco di questi anni. La classifica del Sole 24 Ore, estremamente articolata e composita, analizza elementi sui quali la politica cittadina può incidere direttamente e altri ambiti sui quali può lavorare solo indirettamente. L’Amministrazione verifica costantemente questi riscontri statistici nell’indirizzare la propria azione: sia laddove questi confermino la bontà delle scelte già attuate, ma anche e soprattutto laddove siano necessari dei correttivi da applicare. In tal senso salutiamo con piacere i riscontri per lavoro e imprese, numero di reati, qualità della vita delle donne; al contrario, abbiamo conferme che le politiche sulla natalità, sul coinvolgimento dei giovani nella società civile e nella politica, hanno più che mai bisogno di essere ridisegnate a carattere nazionale ed europeo». 

    I migliori risultati della città metropolitana di Cagliari si evidenziano su “Affari e lavoro” (sesto posto complessivo, con un miglioramento di 28 posizioni), dove spiccano il primo posto assoluto sulla qualità delle strutture alberghiere (media di 3,79 stelle) e il primo posto nella percentuale di popolazione coinvolta nella formazione continua tra i 25 e i 64 anni (19,6% della popolazione). Ottimo quarto posto nel numero di imprese cessate (3,1% sul totale delle imprese registrate).

    Alla voce “Demografia, società e salute” Cagliari è diciottesima (cede 12 posizioni, ma resta prima del Meridione): spiccano il secondo posto per speranza di vita alla nascita (83,9 anni), il terzo posto per la qualità di vita delle donne (dietro Monza e Treviso); è invece nelle retrovie per età media al primo parto (102° posizione, 33,2 anni) e per quoziente di natalità (103° posizione, 5,1 nuovi nati ogni 1.000 abitanti).

    Alla voce “Ambiente e servizi” Cagliari è diciottesima (cede 7 posizioni): spiccano il primo posto per la qualità della vita per gli anziani (valutata su 12 parametri combinati tra orti urbani, biblioteche, farmaci, infermieri), il quarto posto per minor consumo di gas ed energia elettrica (31,5 tonnellate di petrolio equivalenti ogni 100 abitanti), il nono posto nella classifica iCityRank; è ultima per maggior numero di giorni consecutivi senza pioggia (82).

    Alla voce “Cultura e tempo libero” Cagliari è trentasettesima (cede 11 posizioni): spiccano il secondo posto per percentuale di famiglie raggiunte dalla banda larga (27%, dietro Milano prima con il 40%), l’ottavo posto per numero di librerie (11,1 ogni 100mila abitanti), il dodicesimo posto per maggior numero di spettacoli (41,4 ogni mille abitanti), ventesimo posto per indice di sportività e venticinquesimo posto per sport e bambini; 102° posto per amministratori comunali con meno di 40 anni (21%), 91° posto per agriturismi (28 ogni 100 kmq), 87° posto per partecipazione elettorale (56%).

    Alla voce “Giustizia e sicurezza” Cagliari è quarantaquattresima (migliora di 13 posizioni): spicca il secondo posto per numero di delitti informatici (12,2 ogni 100mila abitanti), l’undicesimo posto per minor numero di furti in abitazioni (77 denunce ogni 100mila abitanti), il ventesimo posto per minor numero di denunce per estorsione (11,7 ogni 100mila abitanti); 98° posto per durata media delle cause civili (930 giorni) e per percentuale di cause superiori ai 3 anni (33,1% del totale).

    Alla voce “Ricchezza e consumi” Cagliari è cinquantatreesima (miglioramento di 3 posizioni): spicca il secondo posto per popolazione con crediti attivi (56%) e per reddito medio da pensione (24,6mila euro); 89° posto per numero di beneficiari di reddito di cittadinanza (27 ogni mille abitanti), 82° posto per depositi bancari delle famiglie (15mila euro pro capite).

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    SarrochArt, si conclude in musica il Festival delle Arti visive

    La seconda edizione di SarrochArt, il Festival delle Arti visive arriva a conclusione con...

    Proposta di legge di iniziativa popolare “Io coltivo” per la coltivazione domestica della cannabis

    La Legge di iniziativa popolare "Io Coltivo" che +Europa promuove insieme all’associazione Meglio Legale...

    Consorzi industriali sardi, conclusa la procedura di assegnazione delle risorse

    La Giunta regionale ha finalizzato la procedura di assegnazione dei fondi per i consorzi...

    Sardegna, 8 milioni ai Comuni per il primo studio sullo stato delle scuole

    Otto milioni in arrivo ai Comuni per la realizzazione del primo studio sullo stato...
    spot_img

    Leggi anche

    SarrochArt, si conclude in musica il Festival delle Arti visive

    La seconda edizione di SarrochArt, il Festival delle Arti visive arriva a conclusione con...

    Proposta di legge di iniziativa popolare “Io coltivo” per la coltivazione domestica della cannabis

    La Legge di iniziativa popolare "Io Coltivo" che +Europa promuove insieme all’associazione Meglio Legale...

    Consorzi industriali sardi, conclusa la procedura di assegnazione delle risorse

    La Giunta regionale ha finalizzato la procedura di assegnazione dei fondi per i consorzi...