More
    HomeCulturaArbus, il gruppo teatrale "Su Fazzoni" compie 40 anni

    Arbus, il gruppo teatrale “Su Fazzoni” compie 40 anni

    Pubblicato il

    Sono trascorsi 40 anni ma il Gruppo Teatrale “Su Fazzoni” non invecchia mai, anzi ringiovanisce con nuovi innesti e bravissimi attori.

    È stata una gradita sorpresa rivedere a distanza di qualche anno, a causa anche della pandemia del Covid-19, la nota compagnia teatrale di Arbus. Sabato 7 domenica 8 gennaio, alla presenza di un numerosissimo pubblico, il Gruppo “Su Fazzoni” ha ripercorso le varie tappe dell’attività. Quattro decenni contrassegnati da tante esibizioni e tanti successi dentro e fuori dall’ambito cittadino, grazie soprattutto alle commedie scritte da Luigi (Gigi) Tatti ormai conosciutissimo a livello regionale, ma anche nazionale grazie ai circoli degli emigrati sardi e attraverso la rappresentazione delle sue commedie ad opera di diverse compagnie teatrali.

    Con lui abbiamo fatto una lunga chiacchierata.

    Quando è nato il Gruppo?
    “Il Gruppo “Su Fazzoni” – ci ricorda Gigi Tatti – nasce nel dicembre 1981, io ero appena rientrato da Milano dove ero emigrato. Nasce in occasione della Manifestazione Arburese “Natale Insieme”, dall’iniziativa estemporanea di quattro talentuosi allegroni: Giorgio Pani, Luigi Tatti, Luigi Lampis e Franco Caddeo che in pochissimo tempo abbozzarono e misero in scena una farsa intitolata appunto “Su Fazzoni”, dalla quale ha origine il gruppo. Nell’occasione il gruppo ricevette applausi scroscianti. Fu l’inizio di una carriera teatrale che ancora oggi resiste al tempo. Ai quattro fondatori si unirono poi altri amanti del teatro in” Limba”: Paolo Pusceddu, Viviana Onnis, Giuseppe Putzolu e Franco Lampis.” “Il grande debutto – continua Gigi Tatti – ebbe luogo nel palco all’aperto del centro minerario di Ingurtosu, con una commedia brillante “Torrendu a Ingurtosu”. In pratica rappresentò il battesimo del Gruppo.”

    Dove facevate le prove…
    “Una vecchia casa della madre di Franco Caddeo, … In realtà anche le prove erano molto improvvisate…”

    Dopo la prima uscita ad Ingurtosu cosa successe?
    “Dopo la prima uscita andai a lavorare in un’azienda di Oristano…il teatro mi è sempre piaciuto perché sono sempre stato un assiduo lettore delle commedie di Antonio Garau…decisi di scrivere una commedia anch’io e scrissi “A s’arrovèsciu”… Non sapendo usare la macchina da scrivere, la scrissi a mano e fu poi la moglie di Giuseppe Putzolu che min fece la cortesia di scriverla a macchina.

    Sapevo che Antonio Garau aveva un negozio in Via Dritta ad Oristano e, poiché io lavoravo ad Oristano, un giorno decisi di andare a trovarlo. Arrivato nel negozio incontrai Antonio Garau, un uomo abbastanza anziano, gli dissi che non ero lì per comprare, ma essendo un suo grande ammiratore, volevo sottoporgli una commedia che avevo scritto. Lui mi disse di lasciargliela e che l’avrebbe letta subito.

    L’indomani chiesi un’ora di permesso all’azienda dove lavoravo e tornai dal mio “idolo” Antonio Garau. Mi accolse con grandi feste e mi disse che la commedia era scritta molto bene e che ero stato bravo e avevo talento. Sul momento pensai mi stesse prendendo in giro, ma poi capii che le sue parole erano sincere e che mi stava incoraggiando a continuare. Tornai a lavoro contentissimo. Da quel giorno, dopo l’incoraggiamento di Garau, cominciai a scrivere sempre nuove commedie. Ad oggi ne ho scritte tante e sono rappresentate da diverse compagnie teatrali in tutta la Sardegna. Molte delle mie commedie sono state portate in scena dal Gruppo “Su Fazzoni”.

    Fra le commedie più conosciute di Gigi Tatti: “Arreiga tuvura”, “”Su bentu dorau”, “Sa scala bianca”. Gigi Tatti starebbe ore a parlare e debbo dire che fa sempre piacere ascoltarlo nella sua semplicità di esposizione. Ci tiene particolarmente a sottolineare che il Gruppo “Su Fazzoni” non è Gigi Tatti e che il merito dei successi sono di tutti i componenti del gruppo, anche di coloro che non appaiono nelle scene ma che lavorano spesso dietro le quinte, come ad esempio Salvatore Atzeni. “Fare teatro – afferma Tatti – significa faticare, fin dalle prove per arrivare poi all’esibizione. Di recente sono entrati nel gruppo nuovi attori che sono veramente bravi e meritano tante soddisfazioni.”

    I protagonisti degli sketch presentati in occasione della ricorrenza del quarantesimo anno di attività sono stati Viviana Onnis, Christian Didu, Gianluca Murtas, Caterina Pinna, Rosa Pusceddu, Paolo Pusceddu, Gigi Tatti, Mauro Atzeni. Preziosa la collaborazione dei tecnici Carlo e Michele Cansella e Gianluca Atzeni. Nell’ambito delle due giornate dedicate ai quarant’anni di attività del Gruppo “Su Fazzoni” è stato riservato un importante spazio a due componenti deceduti. È stato un momento di vera commozione per il pubblico e soprattutto per coloro che li hanno conosciuti personalmente. Il breve “ricordo/teatrale” è stato letto da Gigi Tatti e lo riportiamo in parte.

    A parlare dall’aldilà è Giampaolo Atzori: “ Saludi Gigi e saludi a totus. Biu ca seis festigendi is corant’annus de sa nascida de Su Fazzoni. Comenti sciesis, no potzu partecipai in presentza, ma ci seu cun su pensamentu e cun s’anima. Innoi aundi seu immoi, ge si stait beni e apu inghitzau puru a fai teatru. Apu conotu teatrantis mannus, comenti de Vittorio Gasman, Gigi Prorietti, Gino Bramieri, sa bella copia simpatica de Raimondo Vianello e Sandra Mondaini, chi innoi puru faint finta de sertai e faint spassiai a totus. Mi seu aggregau cun issus e seus preparendi una cumedia. Cest puru Linu Lampis e s’atori de Su Fazzoni Vincenzu Altea e issus puru faint parti de sa preparatzioni de custu spetaculu. Sa cummedia est “Anche gli angeli mangiano lenticchie”, est tropu toga e seus totus prexaus e spassiendusì. Su regista est Federico Fellini miga Cacaiedda! Depu nai ca innoi si stait beni, c’est aria bona, no c’est ne frius e ne callenti, sa temperadura est a scelta, onniunu si sceberat sa chi ddi praxit de prus. Si fatzu sciri ca sa benzina, su gas e sa luxi no aumentant mai, su pellet est a stracu baratu, antzis ti d’arregallant, in prus no nci funt buletas de Abbanoa, no si pagat IMU, TARI e is tassas non esistint. Aliga ndi bi pagu in giru, su dinai non serbit, s’unica banca est sa banca de su signori e quindi est sceti po si fai biri cometi depiant’essi is bancas, ingui in basciu. Innoi seus totu ugualis, biancus, nieddus e grogus e arrubius e sa cosa prus bella, est ca no nci funt politicus eletzionis, quindi no nci funt promissas…” “Un antra cosa bella est ca podeus fueddai su Sardu liberamenti e ti cumprendint totus..”… “Spassiasì. E mancai innoi si stat beni, no tengais pressi de biri su Fazzoni de innoi apitzus, godeisiddu de asuba in bidda. Saludus a totu de parti de Giampaulu Atzori.”

    La manifestazione del gennaio di quest’anno ha anche sancito il passaggio della carica di Presidente del Gruppo da Gigi Tatti a Viviana Onnis, componente de “Su Fazzoni” fin dai primi anni di attività. Con lei avremo modo, a breve, di parlare sopratutto dei programmi futuri del Gruppo Teatrale.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    San Gavino, l’11 febbraio si parla di dislessia e altri disturbi specifici dell’apprendimento

    Il Lions Club Monreale organizza un convegno di informazione su un problema sempre più...

    Santu Lussurgiu, ritorna “Cantigos in carrela”

    Una passeggiata accompagnata da musica e canti tradizionali: è “Cantigos in carrela”, la manifestazione organizzata...

    Sardegna, tornano pioggia e neve: l’allerta della Protezione Civile

    Pioggia, neve e ghiaccio in Sardegna a partire da lunedì, per le seguenti 36...

    Carbonia e Iglesias i sindacati denunciano la chiusura delle rianimazioni degli ospedali delle due città.

    CGIL, CISL e UIL denunciano la chiusura delle Rianimazioni degli ospedali CTO di Iglesias...
    spot_img

    Leggi anche

    San Gavino, l’11 febbraio si parla di dislessia e altri disturbi specifici dell’apprendimento

    Il Lions Club Monreale organizza un convegno di informazione su un problema sempre più...

    Santu Lussurgiu, ritorna “Cantigos in carrela”

    Una passeggiata accompagnata da musica e canti tradizionali: è “Cantigos in carrela”, la manifestazione organizzata...

    Sardegna, tornano pioggia e neve: l’allerta della Protezione Civile

    Pioggia, neve e ghiaccio in Sardegna a partire da lunedì, per le seguenti 36...