More
    HomeNewsEnrico Merlin e Jacopo Ferrazza col suo quintetto al festival "Nuoro Jazz"

    Enrico Merlin e Jacopo Ferrazza col suo quintetto al festival “Nuoro Jazz”

    Pubblicato il

    spot_imgspot_img

    Sono tutte performance solistiche a caratterizzare gli appuntamenti preserali del festival Nuoro Jazz che fino a venerdì viaggia in parallelo con le attività didattiche della trentacinquesima edizione dei seminari, in corso alla Scuola civica di musica. E così, dopo Sebastiano Dessanay, Max De Aloe, Eugenia Canale, Stefano Bagnoli e Silvia Corda, protagonisti nei giorni precedenti, stasera è il turno di Enrico Merlin, di scena alle 18.30 nei Giardini del Museo Archeologico Nazionale con la sua chitarra e i suoi paesaggi elettronici per un concerto che, sotto il titolo del suo ultimo disco, Dangerous Mind, si annuncia come un viaggio nello spazio e nel tempo, tra melodie popolari e composizioni originali. All’attività di musicista e compositore, Enrico Merlin affianca con successo quella di storico della musica del Novecento (ed è in questa veste che dal 2014 è docente di storia del jazz ai seminari nuoresi). Questi due mondi, che raramente si incontrano nella vita di un artista, danno vita ad una capacità creativa e divulgativa di rara forza espressiva. Nel ruolo di chitarrista e manipolatore sonoro ha partecipato ad oltre sessanta produzioni discografiche ed è stato leader di varie formazioni, mentre sul versante musicologico è riconosciuto come uno dei massimi esperti della musica di Miles Davis.
     
    In serata, alle 21, si accendono invece microfoni e riflettori sul palco del Giardino della Biblioteca Satta per il concerto di Jacopo Ferrazza col suo quintetto all’insegna di Fantàsia“, come si intitola l’album pubblicato l’anno scorso dal trentaquattrenne contrabbassista di Frascati. Un lavoro basato su composizioni originali scritte con l’intento di conciliare il mondo acustico ed elettronico e influenzato da quattro matrici: il jazz moderno, la musica cameristica, la corrente tardo-romantica e la musica elettronica. Ad affiancare Jacopo Ferrazza, così come nelle tracce del disco, alcuni dei musicisti più interessanti del panorama italiano, uniti da una forte amicizia, rispetto e grande stima reciproca: Alessandra DiodatiEnrico Zanisi, Livia De RomanisValerio Vantaggio.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    Primavera in Marmilla, tutto pronto per la Sagra de Su Pani Arrubiu a Tuili

    La nuova edizione della Sagra de Su Pani Arrubiu si animerà a Tuili per...

    Renato Zero torna e raddoppia: sarà alla Forte Arena il 19 e 20 luglio

    Dopo il trionfo live nei palasport di Firenze e Roma, dove Renato Zero ha...

    Beppe Grillo riprende a graffiare col monologo “Io sono un altro”

    A distanza di sei anni dall’ultimo spettacolo in Sardegna, Beppe Grillo è tornato sul...

    Prevenzione del tumore al seno, domenica il Pink Market di Corte Doglio

    Un nuovo appuntamento si aggiunge alle numerose iniziative a supporto della raccolta fondi “Un...
    spot_img

    Leggi anche

    Primavera in Marmilla, tutto pronto per la Sagra de Su Pani Arrubiu a Tuili

    La nuova edizione della Sagra de Su Pani Arrubiu si animerà a Tuili per...

    Renato Zero torna e raddoppia: sarà alla Forte Arena il 19 e 20 luglio

    Dopo il trionfo live nei palasport di Firenze e Roma, dove Renato Zero ha...

    Beppe Grillo riprende a graffiare col monologo “Io sono un altro”

    A distanza di sei anni dall’ultimo spettacolo in Sardegna, Beppe Grillo è tornato sul...