More
    HomeEconomiaBONUS BOLLETTE LE NOVITA'

    BONUS BOLLETTE LE NOVITA’

    Pubblicato il

    Il bonus Bollette è una misura introdotta dalla Legge di Bilancio 2022 e comprende lo sconto nelle bollette, ma anche una serie di agevolazioni fiscali e rateizzazioni per imprese e famiglie. Nel 2022 a queste ultime vengono riconosciute in automatico le riduzioni delle spese in bolletta di luce e gas, ma vediamo nel dettaglio come funziona e a chi spetta.

    E’ un aiuto economico per famiglie e imprese che si trovano in difficoltà a causa dell’aumento di luce e gas naturale. L’insieme delle misure messe in campo dal Governo per contrastare ciò comprende:

    • riduzione dell’IVA al 5% sul gas;
    • potenziamento del bonus sociale luce e gas per utenti in condizioni svantaggiate;
    • azzeramento degli oneri generali di sistema per utenze a bassa tensione;
    • possibilità di pagare le bollette in 10 rate.

    Questo bonus spetta ai soli utenti domestici in difficoltà:

    • ISEE al di sotto dei 12.000 euro;
    • nuclei numerosi con un ISEE di 20.000 euro annui e almeno 4 figli;
    • beneficiari del Reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza;
    • utenti in condizioni di salute precarie che utilizzano apparecchiature elettromedicali.

    Inoltre, il Decreto Aiuti Bis ha inserito nei clienti “vulnerabili” anche le persone con più di 75 anni, pensionati e non. L’azzeramento degli oneri generali di sistema, invece, spetta a tutte le famiglie e alle piccole imprese con utenze a bassa tensione.  Infine, la riduzione dell’IVA al 5% sul gas spettano a tutte le famiglie e imprese.

    L’accesso al bonus sociale avviene in automatico sulla bolletta da pagare, pertanto non serve presentare l’apposita richiesta. Tuttavia, le famiglie devono aver compilato una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) sul sito web dell’INPS per ricevere un’attestazione ISEE utile e ricevere così in automatico il bonus.

    Per compilare la DSU, i beneficiari dovranno inserire i dati anagrafici e dei beni patrimoniali posseduti al 31 dicembre del secondo anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione. Tutte le altre informazioni saranno prelevate direttamente dall’Agenzia delle Entrate e dall’INPS stesso. Per ottenere il riconoscimento di apparecchiature elettromedicali è necessario presentare una domanda al Comune di residenza utilizzando i moduli annessi.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    San Gavino, l’11 febbraio si parla di dislessia e altri disturbi specifici dell’apprendimento

    Il Lions Club Monreale organizza un convegno di informazione su un problema sempre più...

    Santu Lussurgiu, ritorna “Cantigos in carrela”

    Una passeggiata accompagnata da musica e canti tradizionali: è “Cantigos in carrela”, la manifestazione organizzata...

    Sardegna, tornano pioggia e neve: l’allerta della Protezione Civile

    Pioggia, neve e ghiaccio in Sardegna a partire da lunedì, per le seguenti 36...

    Carbonia e Iglesias i sindacati denunciano la chiusura delle rianimazioni degli ospedali delle due città.

    CGIL, CISL e UIL denunciano la chiusura delle Rianimazioni degli ospedali CTO di Iglesias...
    spot_img

    Leggi anche

    San Gavino, l’11 febbraio si parla di dislessia e altri disturbi specifici dell’apprendimento

    Il Lions Club Monreale organizza un convegno di informazione su un problema sempre più...

    Santu Lussurgiu, ritorna “Cantigos in carrela”

    Una passeggiata accompagnata da musica e canti tradizionali: è “Cantigos in carrela”, la manifestazione organizzata...

    Sardegna, tornano pioggia e neve: l’allerta della Protezione Civile

    Pioggia, neve e ghiaccio in Sardegna a partire da lunedì, per le seguenti 36...