More
    HomeNewsQuartu Sant'Elena, tornano i nonni vigile

    Quartu Sant’Elena, tornano i nonni vigile

    Pubblicato il

    - Pubblicità -

    È ripartita l’attività dei Nonni-Vigile, volta alla tutela dei minori attraverso la vigilanza e custodia educativa fuori dalle scuole primarie e secondarie di primo grado. Dopo gli ottimi riscontri della scorsa annata, da oggi gli ausiliari sono di nuovo nelle strade e in particolare davanti ai plessi scolastici della città.
    Il progetto è promosso dal Plus, con il contributo del Settore Polizia Locale, Viabilità e Traffico e con il Settore Pubblica Istruzione, e prevede inoltre una collaborazione con la cooperativa Laurus. In considerazione dei positivi risultati ottenuti durante l’ultimo anno scolastico si è deciso di potenziare ulteriormente il servizio, che stavolta vedrà in campo ben 27 nonni-vigile.
    Tantissimi i plessi interessati, dal centro città alle periferie, sino a quelli del litorale costiero, per una copertura precisa e puntuale dell’intero vastissimo territorio. L’attività avrà luogo con cadenza quotidiana, dal lunedì al sabato, e mira alla sorveglianza educativa degli alunni sia nei percorsi stradali di arrivo che in quelli di ripartenza dalla scuola, con particolare attenzione ai punti di maggiore pericolo per il traffico individuati dalla Polizia Locale.
    L’attività si incentrerà principalmente nello stazionamento davanti alla scuola assegnata, invitando i minori ad utilizzare l’attraversamento pedonale e in caso di necessità accompagnandoli dopo essersi accertati che i veicoli si siano arrestati, senza procedere ad alcuna intimazione nei confronti dei conducenti dei veicoli.
    In alcuni casi i nonni-vigile sorveglieranno anche i percorsi casa-scuola.
    I nonni-vigile, scelti nel rispetto della parità di genere, avranno una durata dell’incarico definito secondo il principio di rotazione. Nei giorni scorsi sono stati accolti nella sede dell’Ex Convento dei Cappuccini per un incontro conoscitivo e per un ripasso sulle mansioni loro assegnate. Nell’occasione il Sindaco Graziano Milia e l’Assessore Marco Camboni, alla presenza della dirigente del Settore Servizi Sociali Lorena Cordeddu, hanno voluto ringraziare i presenti per la disponibilità e per l’importante servizio che si apprestano a dare alla collettività.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    Spopolamento, salgono a 225 milioni le risorse stanziate dalla Regione Sardegna

    Salgono complessivamente a 225 milioni di euro le risorse stanziate dalla Regione contro lo...

    Sassari, rubano champagne in un supermercato, arrestati dalla Polizia locale

    Gli agenti del nucleo sicurezza urbana del Comando di Polizia Locale sono intervenuti nel...

    Barumini, inaugurato l’Expo del turismo culturale in Sardegna: “I valori Unesco come volano di sviluppo territoriale”

    I valori Unesco dei sti archeologici come volano per lo sviluppo del turismo culturale...

    San Gavino Monreale, ultimo appuntamento con il festival del Monreale

    Si conclude oggi il percorso della quarta edizione del Festival letterario del Monreale con due eventi...
    spot_img

    Leggi anche

    Spopolamento, salgono a 225 milioni le risorse stanziate dalla Regione Sardegna

    Salgono complessivamente a 225 milioni di euro le risorse stanziate dalla Regione contro lo...

    Sassari, rubano champagne in un supermercato, arrestati dalla Polizia locale

    Gli agenti del nucleo sicurezza urbana del Comando di Polizia Locale sono intervenuti nel...

    Barumini, inaugurato l’Expo del turismo culturale in Sardegna: “I valori Unesco come volano di sviluppo territoriale”

    I valori Unesco dei sti archeologici come volano per lo sviluppo del turismo culturale...