More
    HomeEconomiaCagliari, accendiamo le idee

    Cagliari, accendiamo le idee

    Pubblicato il

    Un investimento in risorse pari a 1.200.000 euro per l’erogazione di contributi a fondo perduto di entità compresa tra 20.000 e 60.000 euro a progetto, per finanziare almeno 15 progetti volti all’attivazione di servizi a impatto sociale, in grado di generare valore e migliorare la qualità della vita nei territori di Pirri e Sant’Elia. Questi i numeri di “Contatto-Accendiamo le idee”, progetto promosso dal Comune di Cagliari e cofinanziato dall’Unione Europea (FSE e FESR) nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) Città Metropolitane 2014-2020 e presentato in evento pubblico presso il SeArch.

    “Contatto – Accediamo le idee” è impostato con lo scopo di far emergere, intercettare e sostenere nuove idee di servizi negli ambiti di cultura, sport, inclusione e coesione sociale, tempo libero, inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, che provengano da chi vive il territorio. Ogni progetto verrà poi accompagnato e supportato in tutte le fasi del percorso, per trasformare le semplici idee in attività realizzate. Si rivolge a chi vive e opera nel Comune di Cagliari ed è interessato a mettersi in gioco per il proprio territorio e la propria comunità.

    Un obiettivo ambizioso ma raggiungibile, come lo sono tutti i progetti già “funzionanti” in altre realtà metropolitane, come Milano, Napoli o Torino, grazie al supporto di società esperte, come i partner del progetto: Avanzi, aIcube, la Carovana e Sardarch, che sono realtà da tempo attive nel settore della sostenibilità attraverso l’innovazione sociale.

    “Ho avuto la fortuna, nella mia carriera di amministratore – ha affermato il Sindaco Paolo Truzzu – di toccare con mano la realtà di quartieri che sono solito definire più vivaci. Le città possono fare tanto, ma la capacità di cambiamento dipende anche dal singolo. Questo progetto per noi è importante perché ci ricorda che queste idee scaturiscono da bisogni e che dietro ci sono persone, cittadini, che li esprimono. Spero tra un anno di poterci rincontrare per celebrare l’attivazione delle idee in imprese già avviate”. Gli ha fatto eco l’Assessora delle Politiche Sociali, Benessere e Famiglia, Viviana Lantini che ha affermato: “per noi come amministrazione e come assessorato è un’occasione unica per dare voce alle esigenze dei residenti attraverso un coinvolgimento attivo”.

    Ma vediamo il progetto più da vicino nella sua attuazione. È prevista una prima fase, da ora fino al mese di marzo 2023, in cui, attraverso l’animazione e la mobilitazione sui territori di Pirri e Sant’Elia (grazie a iniziative, incontri, workshop) si cercherà di far emergere le idee e formulare le prime ipotesi di servizi innovativi. Attualmente i punti di “contatto” si trovano presso il Mercato Civico di Sant’Elia (mercoledì e giovedì dalle 10 alle 13) e a Pirri presso l’Ex Vetreria (venerdì dalle 15 alle 19) e in Piazza Pancani 2 (mercoledì dalle 10 alle 13). Seguirà quindi un avviso pubblico, volto all’individuazione dei progetti meritevoli, attività prevista tra aprile e giugno 2023 a cui farà seguito, una volta selezionati i progetti, il vero e proprio accompagnamento dei soggetti finanziati, attraverso un supporto strategico “su misura” per guidarne le fasi di implementazione, sperimentazione e lancio al pubblico e sul mercato.

    “Questo è uno dei progetti tra i più innovativi all’interno del contenitore PON – ha concluso Franca Urru, Dirigente del servizio Programmazione e Controlli, Peg e Performance – programma ha come obiettivo lo sviluppo urbano intelligente, inclusivo e sostenibile e che è stato costruito attraverso il confronto, il coinvolgimento e la partecipazione dei territori, che riescono meglio a toccare con mano e rispondere ai bisogni espressi dai cittadini. Il Piano si sviluppa per Assi di azione, ma il suo vero punto di forza è l’intersettorialità ed è in quest’ottica che sviluppiamo i progetti, prediligendo la strategia complessiva. E il progetto Contatto rispecchia esattamente questo principio”.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    San Gavino, l’11 febbraio si parla di dislessia e altri disturbi specifici dell’apprendimento

    Il Lions Club Monreale organizza un convegno di informazione su un problema sempre più...

    Santu Lussurgiu, ritorna “Cantigos in carrela”

    Una passeggiata accompagnata da musica e canti tradizionali: è “Cantigos in carrela”, la manifestazione organizzata...

    Sardegna, tornano pioggia e neve: l’allerta della Protezione Civile

    Pioggia, neve e ghiaccio in Sardegna a partire da lunedì, per le seguenti 36...

    Carbonia e Iglesias i sindacati denunciano la chiusura delle rianimazioni degli ospedali delle due città.

    CGIL, CISL e UIL denunciano la chiusura delle Rianimazioni degli ospedali CTO di Iglesias...
    spot_img

    Leggi anche

    San Gavino, l’11 febbraio si parla di dislessia e altri disturbi specifici dell’apprendimento

    Il Lions Club Monreale organizza un convegno di informazione su un problema sempre più...

    Santu Lussurgiu, ritorna “Cantigos in carrela”

    Una passeggiata accompagnata da musica e canti tradizionali: è “Cantigos in carrela”, la manifestazione organizzata...

    Sardegna, tornano pioggia e neve: l’allerta della Protezione Civile

    Pioggia, neve e ghiaccio in Sardegna a partire da lunedì, per le seguenti 36...