More
    HomeNewsLe mansioni e le competenze principali del receptionist, figura chiave dell'hospitality sempre...

    Le mansioni e le competenze principali del receptionist, figura chiave dell’hospitality sempre più richiesta

    Pubblicato il

    Il settore turistico è stato uno dei più colpiti durante il periodo di pandemia e molte strutture ricettive sono state costrette a chiudere i battenti.

    Adesso, che siamo tornati ormai ad una condizione di normalità, i turisti hanno ripreso a viaggiare e anche hotel, alberghi e strutture ricettive hanno ricominciato a lavorare a pieno ritmo e necessitano di figure professionali specifiche.

    In qualsiasi struttura è indispensabile la figura del receptionist, un vero jolly che ha le redini in mano dell’intera attività e che svolge una serie di compiti fondamentali per il corretto funzionamento del complesso.

    Il receptionist è la persona che accoglie gli ospiti, quindi rappresenta il biglietto da visita della struttura. Deve essere cordiale, ospitale e avere ottime doti di comunicazione.

    Si occupa di tutti i servizi di booking, dalla prenotazione delle camere fino al check-in e al check-out. È la figura di riferimento per tutti i clienti della struttura, che possono rivolgersi a lui per ravvisare un guasto o un disguido oppure per chiedere informazioni sul menu o per spostarsi all’interno della città.

    Inoltre deve avere competenze di natura amministrativa e contabile, poiché all’occorrenza può occuparsi anche della tenuta della cassa.

    E ancora svolge compiti di vigilanza e di controllo e deve assicurarsi che non vengano commessi illeciti all’interno della struttura.

    Per svolgere questo mestiere, oltre alle varie competenze indicate finora, è necessario conoscere una o più lingue. In questo lavoro è facile interfacciarsi con clienti stranieri, quindi bisognerebbe parlare fluentemente almeno l’inglese o comunque una lingua piuttosto nota come il francese o lo spagnolo.

    É comunque opportuno sottolineare che l’addetto alla reception, benché sia richiesto soprattutto nel settore turistico, offre tanti altri sbocchi lavorativi.

    Questa figura infatti è ricercata nei centri spa e nei centri benessere, nei ristoranti a 5 stelle, negli studi di professionisti privati o negli uffici degli enti pubblici.

    Proprio grazie alla sua trasversalità il receptionist è diventato una delle figure più ricercate nel settore del turismo e non solo. Per avere una panoramica delle offerte di lavoro in hotel o in altri ambiti lavorativi come receptionist è sufficiente visitare il sito verticalizzato receptionist.it.

    Basta inserire le proprie competenze, le esperienze maturate, le hard e le soft skills per accedere alle offerte maggiormente in linea con le proprie aspettative e presentare la propria candidatura.

    Le stesse strutture possono individuare velocemente e facilmente la figura più adatta alle proprie necessità, senza spendere energie e risorse per la selezione del personale.

    Tra l’altro non sono richiesti studi specifici per svolgere questo lavoro, anche se è preferibile conseguire un diploma alberghiero.

    In ogni caso c’è la possibilità di seguire percorsi di formazione professionali ed eventualmente corsi di aggiornamento per essere sempre informati sulle nuove tendenze del momento.

    In un lavoro come questo bisogna sempre essere costantemente aggiornati e per questo motivo sono consigliabili esperienze all’estero per arricchire il proprio bagaglio culturale e professionale e imparare bene una lingua straniera.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    “Enotria: paesaggi e percorsi del vino”, al via le adesioni al progetto promosso dai GAL della Sardegna

    Una “fotografia futura” nella Sardegna del vino che viva attraverso sentieri e cantine di...

    “La Sardegna non è ancora uscita dalla crisi della pandemia” a dirlo Confartigianato Sardegna

    L’economia sarda non si è ancora lasciata alle spalle la crisi causata dalla pandemia....

    Sassari, solidarietà e affetto tra Casa Serena e il centro di preparazione alla famiglia sant’Agostino

    Durante il periodo della pandemia alcuni soci del Centro di preparazione alla famiglia di...

    Comunità energetiche, seminario regionale a Thiesi per discutere di innovazione green

    Si è svolto questa mattina a Thiesi, nella Sala Aligi Sassu, il Seminario Regionale...
    spot_img

    Leggi anche

    “Enotria: paesaggi e percorsi del vino”, al via le adesioni al progetto promosso dai GAL della Sardegna

    Una “fotografia futura” nella Sardegna del vino che viva attraverso sentieri e cantine di...

    “La Sardegna non è ancora uscita dalla crisi della pandemia” a dirlo Confartigianato Sardegna

    L’economia sarda non si è ancora lasciata alle spalle la crisi causata dalla pandemia....

    Sassari, solidarietà e affetto tra Casa Serena e il centro di preparazione alla famiglia sant’Agostino

    Durante il periodo della pandemia alcuni soci del Centro di preparazione alla famiglia di...