More
    HomeCronacaVillacidro, a breve i lavori al bivio di s'acqua cotta

    Villacidro, a breve i lavori al bivio di s’acqua cotta

    Pubblicato il

    spot_imgspot_img

    Meglio tardi che mai!! Finalmente si è arrivati all’approvazione del progetto esecutivo per la realizzazione della rotatoria de S’acqua Cotta tra la s.s. 196 e la s.s. 293 e nei prossimi mesi verranno avviati i lavori. Lunedi 13 Marzo alle ore 10.30, nella sala consiliare di Villacidro alla presenza dei sindaci di Villacidro Arbus, Guspini, Gonnosfanadiga, Villasor, Vallermosa, Samassi e Serramanna, dei rappresentanti istituzionali del Territorio, verrà illustrato il progetto Esecutivo dei lavori della Rotatoria. Nella stessa giornata il progetto, che ammonta ad oltre 700.000 €, verrà approvato dalla Giunta Comunale di Villacidro in forma ufficiale così da permettere da subito di poter dare avvio ai lavori.  “Il progetto atteso da oltre 15 anni, – si legge nel comunicato stampa diffuso dall’Amministrazione Comunale di Villacidro – arriva alla sua conclusione e a brevissimo partiranno anche i lavori. La nuova rotatoria metterà la parola fine a uno dei punti più pericolosi della rete stradale della Sardegna, e ridurrà drasticamente il rischio di incidenti che hanno purtroppo riempito le cronache regionali, e hanno gettato nella disperazione numerose famiglie. ”L’incrocio, molto trafficato e particolarmente pericoloso, con la nuova configurazione a rotatoria, ridurrà drasticamente i conflitti e le velocità dei veicoli che lo attraversano mettendo fine ad una scia di incidenti che negli anni non ha mai avuto fine.” “Questo risultato – afferma il primo cittadino di Villacidro Federico Sollai – è dovuto ai sindaci e alle istituzioni che hanno in tutti i modi e con ogni mezzo sollecitato negli anni gli organismi preposti e ANAS, affinché quest’opera venisse realizzata.” I dettagli del progetto verranno illustrati nei particolari oltre che dal sindaco, dall’assessore ai Lavori Pubblici e vice sindaco Dario Piras. Qualche tempo fa anche il deputato sardo Gianni Lampis del gruppo parlamentare Fratelli d’Italia aveva anticipato la notizia intervenendo sull’argomento della rotatoria in un “question time”. Con riferimento alla realizzazione di una rotatoria illuminata all’incrocio tra la statale 196 e la statale 293, aveva riferito che la società ANAS  sull’intervento denominato “lavori della messa in sicurezza dell’intersezione al Km della strada statale 196 eliminazione dello svincolo a raso mediante realizzazione rotatoria” ricadente nel territorio comunale di Villacidro, che Il relativo progetto esecutivo  era in via di completamento e che sarebbe stato trasmesso entro il corrente anno al comune di Villacidro per l’acquisizione dei prescritti pareri. Riferì in quell’occasione che l’ANAS prevedeva di avviare i lavori, per un importo di circa 750.000 euro, entro il mese di marzo 2023. Dunque con la realizzazione della rotatoria si farà un passo avanti importante, ma rimarranno altri problemi da risolvere e siamo convinti che gli amministratori locali non abbasseranno la guardia e continueranno a lavorare per mettere in sicurezza l’intero tragitto.

    La strada statale 196 Inizia a Decimomannu,  ed esce in direzione nord fino a raggiungere Villasor da dove si diparte la strada statale 196 dir di Villacidro. Il tracciato devia verso nord-ovest arrivando nei pressi di Villacidro, che viene evitata in variante, e poi a Gonnosfanadiga per terminare infine a Guspini innestandosi sulla strada statale 126 Sud Occidentale Sarda. Nel tratto tra Villasor e Villacidro, con i suoi 11 chilometri, è presente uno dei rettilinei più lunghi della Sardegna. La lunghezza della 196 che parte da Decimomannu e finisce a Guspini è di 42,596 chilometri, è gestita dall’ANAS ed è stata classifica strada statale col provvedimento di istituzione emanato col D.P.R. 27 maggio 1953, n. 782. La sua pericolosità viene confermata dai dati statistici ISTAT, anche nel 2021. In quell’anno si sono verificati in Sardegna 3.200 incidenti stradali che hanno causato la morte di 91 persone e il ferimento di altre 4.484. L’anno 2021 è caratterizzato dalla ripresa graduale delle attività e del traffico stradale ma risente ancora di periodi di lockdown leggeri attuati durante l’anno e diversificati sul territorio. Rispetto al 2020, aumentano gli incidenti (+29,1%) e i feriti (+34,3%) in linea a quanto registrato a livello nazionale (rispettivamente +28,4% e +28,6%). Il numero delle vittime della strada è invece diminuito (-4,2%) in controtendenza rispetto al dato nazionale (+20,0%). Gli incidenti nella provincia del Sud Sardegna, sono stati 435, con 21 morti e 667 feriti ed una parte importante riguarda la strada statale 196.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    Il Cagliari alla “Scala del calcio” per cercare l’impresa

    La trentaduesima giornata del campionato di Serie A propone in calendario Inter-Cagliari, sfida tra...

    Primavera in Marmilla, tutto pronto per la Sagra de Su Pani Arrubiu a Tuili

    La nuova edizione della Sagra de Su Pani Arrubiu si animerà a Tuili per...

    Renato Zero torna e raddoppia: sarà alla Forte Arena il 19 e 20 luglio

    Dopo il trionfo live nei palasport di Firenze e Roma, dove Renato Zero ha...

    Beppe Grillo riprende a graffiare col monologo “Io sono un altro”

    A distanza di sei anni dall’ultimo spettacolo in Sardegna, Beppe Grillo è tornato sul...
    spot_img

    Leggi anche

    Il Cagliari alla “Scala del calcio” per cercare l’impresa

    La trentaduesima giornata del campionato di Serie A propone in calendario Inter-Cagliari, sfida tra...

    Primavera in Marmilla, tutto pronto per la Sagra de Su Pani Arrubiu a Tuili

    La nuova edizione della Sagra de Su Pani Arrubiu si animerà a Tuili per...

    Renato Zero torna e raddoppia: sarà alla Forte Arena il 19 e 20 luglio

    Dopo il trionfo live nei palasport di Firenze e Roma, dove Renato Zero ha...