More
    HomeNewsCAGLIARI A DUE FACCE: IL VERONA VINCE 2-0

    CAGLIARI A DUE FACCE: IL VERONA VINCE 2-0

    Pubblicato il

    Ci risiamo. Il Cagliari capitola a Verona (quarto KO consecutivo in trasferta) e scivola nuovamente al terzultimo posto in classifica, a un punto dall’Udinese e proprio dall’Hellas, carnefice di giornata per i rossoblù, che non otteneva i tre punti da ben quattro mesi (26 agosto, seconda giornata).

    E pensare che erano partiti bene, gli uomini di Ranieri (schierati nuovamente con la difesa a tre), protagonisti di un primo tempo in cui colpiscono un palo con Prati (pallone deviato da Montipò) e vanno vicino al vantaggio con Nandez (già pericoloso in precedenza) e Dossena. I rossoblù arrivano persino al gol con Goldaniga, che viene però pescato in fuorigioco di pochi centimetri. Per l’Hellas c’è solo un’occasione di Suslov che serve a scaldare i guantoni di Scuffet.

    La ripresa parte in maniera totalmente differente rispetto allo sviluppo della prima frazione e Makoumbou, già ammonito, si fa espellere dall’arbitro. Deplorevoli, questo va assolutamente sottolineato, gli ululati rivolti al calciatore congolese da parte del pubblico di casa; parliamo peraltro di una tifoseria non nuova a questi assurdi episodi. Ma non c’è nemmeno il tempo di metabolizzare l’inferiorità numerica che il Verona si porta in vantaggio con Ngonge, che dopo essere entrato in area dalla destra calcia con un preciso sinistro (approfittando del malinteso tra Hatzidiakos e Augello) infilando Scuffet. Ranieri inserisce Luvumbo e rinfresca le corsie esterne con Zappa e Azzi. Nel finale c’è anche spazio per Lapadula, ma stavolta i nuovi entrati non fanno la differenza. Anzi, il Cagliari è in costante sofferenza e solo Scuffet tiene in gioco i rossoblù con due grandi interventi su Djuric e Mboula. Ma è solo il preludio della peggiore delle conclusioni per gli uomini di Ranieri, che si arrendono per la seconda volta al 90’ quando Djuric calcia un rigore in movimento.

    Una serata decisamente da dimenticare per il Cagliari che, a differenza delle precedenti tre trasferte contro squadre del calibro di Juventus, Lazio e Napoli in cui non aveva demeritato, nel secondo tempo della partita del Bentegodi, complice l’inferiorità numerica, non ha mai dato l’impressione di poter riacciuffare l’avversario. Molto deludente la prova di Makoumbou, protagonista di due falli ingenui che costringono il Cagliari a rimanere in dieci per 40 minuti. Così così Hatzidiakos, che dopo un buon primo tempo va in sofferenza contro Ngonge. Bene Oristanio, soprattutto nella prima frazione, mentre le punte non incidono praticamente mai. Ranieri, che nel dopo partita si è rammaricato sia per il gol annullato («se è avanti la spalla OK, ma a me sembrava più avanti il braccio») che per l’espulsione di Makoumbou («nell’intervallo mi ha detto di non essere condizionato dal giallo»), azzecca lo schieramento iniziale ma in 10 contro 11 e sotto di un gol, non riesce a modificare l’inerzia del secondo tempo con i cambi.

    Non c’è comunque tempo per piangere sul latte versato perché durante le festività non ci saranno soste. Sabato prossimo alla Unipol Domus (ore 15) il Cagliari ospiterà l’Empoli. La situazione di classifica non consente ulteriori errori: vincere significherebbe ottenere i tre punti e una buona dose di autostima, molto utile per i difficili mesi che verranno.

    Luca Pes

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    Il team Tarantini si distingue ai Campionati italiani di Muay Thai

    Nella cornice del Palatorrino di Roma, si sono conclusi con grande successo i Campionati italiani di...

    Luvumbo eroe alla Domus

    Una prestazione finalmente convincente. Un punto che serve ad agganciare Verona e Sassuolo e...

    È più serio dare una notizia appena la si ha, oppure aspettare il permesso della Regione?

    All'indomani della vittoria di Alessandra Todde, che ha conquistato la poltrona da Presidente della...

    Alessandra Todde è il nuovo Presidente della Regione Sardegna

    È Alessandra Todde il nuovo Presidente della Regione Sardegna. Non c'è bisogno di attendere...
    spot_img

    Leggi anche

    Il team Tarantini si distingue ai Campionati italiani di Muay Thai

    Nella cornice del Palatorrino di Roma, si sono conclusi con grande successo i Campionati italiani di...

    Luvumbo eroe alla Domus

    Una prestazione finalmente convincente. Un punto che serve ad agganciare Verona e Sassuolo e...

    È più serio dare una notizia appena la si ha, oppure aspettare il permesso della Regione?

    All'indomani della vittoria di Alessandra Todde, che ha conquistato la poltrona da Presidente della...