More
    HomeRegione SardegnaOloè, via all'intervento sulla funzionalità idraulica del ponte

    Oloè, via all’intervento sulla funzionalità idraulica del ponte

    Pubblicato il

    “Ci avviamo verso la realizzazione di un intervento che rientra in una pianificazione più ampia orientata a rendere le infrastrutture della nostra Isola più sicure. Gli studi e una più approfondita conoscenza del nostro territorio ci portano oggi a una maggiore consapevolezza dei rischi rispetto al passato e questo, in prospettiva, ci consente maggiore incisività in termini di prevenzione”, lo dichiara l’assessore regionale dei Lavori Pubblici, Pierluigi Saiu, che oggi, a Nuoro, nella sede della Provincia, ha partecipato all’incontro di presentazione del progetto esecutivo dei lavori di miglioramento della funzionalità statica e idraulica del ponte di Oloè, lungo la Sp 46, aggiudicato il 19 dicembre scorso.

    “L’intervento finanziato interamente dalla Regione – precisa l’assessore – ha un valore complessivo di circa cinque milioni di euro e prevede l’inserimento di una nuova campata della lunghezza di 40 metri che sostituirà un rilevato stradale consentendo di migliorare notevolmente il flusso del Cedrino e quindi la funzionalità idraulica dell’opera. L’intervento, in altre parole, è diretto a rimuovere quello che oggi può configurarsi come un ostacolo al passaggio dell’acqua in situazioni critiche. È prevista, inoltre, la realizzazione di una viabilità alternativa, sia sul ponte con la realizzazione di una bretella che eviterà la chiusura dell’attraversamento per l’intera durata dell’intervento, stimato in centosessanta giorni, sia sulla rete rurale collaterale, a vantaggio delle tante imprese agricole del territorio”.

    Nel corso dell’incontro l’assessore Saiu ha ricordato Roberto Frongia, ex esponente della Giunta Solinas e assessore ai Lavori Pubblici mancato nel 2020, e il suo lavoro e impegno per il Ponte di Oloè.

    “Ancora un segnale d’attenzione per un territorio che non ha dimenticato i drammatici eventi dell’alluvione del 2013 e le dure ripercussioni conseguenti al crollo del ponte di Oloè. Per questo intervento sperimentiamo un modello di lavoro che finora si è rivelato efficiente, contenendo notevolmente i tempi. Grazie alla sinergia tra la Regione, Opere e Infrastrutture della Sardegna, la Provincia di Nuoro e i Comuni di Dorgali e Oliena, realizzeremo in tempi brevi un intervento importante su un’opera strategica per il territorio”, conclude l’assessore Saiu.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    “Enotria: paesaggi e percorsi del vino”, al via le adesioni al progetto promosso dai GAL della Sardegna

    Una “fotografia futura” nella Sardegna del vino che viva attraverso sentieri e cantine di...

    “La Sardegna non è ancora uscita dalla crisi della pandemia” a dirlo Confartigianato Sardegna

    L’economia sarda non si è ancora lasciata alle spalle la crisi causata dalla pandemia....

    Sassari, solidarietà e affetto tra Casa Serena e il centro di preparazione alla famiglia sant’Agostino

    Durante il periodo della pandemia alcuni soci del Centro di preparazione alla famiglia di...

    Comunità energetiche, seminario regionale a Thiesi per discutere di innovazione green

    Si è svolto questa mattina a Thiesi, nella Sala Aligi Sassu, il Seminario Regionale...
    spot_img

    Leggi anche

    “Enotria: paesaggi e percorsi del vino”, al via le adesioni al progetto promosso dai GAL della Sardegna

    Una “fotografia futura” nella Sardegna del vino che viva attraverso sentieri e cantine di...

    “La Sardegna non è ancora uscita dalla crisi della pandemia” a dirlo Confartigianato Sardegna

    L’economia sarda non si è ancora lasciata alle spalle la crisi causata dalla pandemia....

    Sassari, solidarietà e affetto tra Casa Serena e il centro di preparazione alla famiglia sant’Agostino

    Durante il periodo della pandemia alcuni soci del Centro di preparazione alla famiglia di...