More
    HomeCulturaSassari, venerdì 31 marzo via al laboratorio di tessitura

    Sassari, venerdì 31 marzo via al laboratorio di tessitura

    Pubblicato il

    Venerdì 31 marzo al “Salone delle Botteghe”, il laboratorio di tessitura sarda. Quarta iniziativa di Confartigianato Sassari al “Padiglione Tavolara” di Sassari. Continua l’esposizione fotografica “Mestieri”. Rau (Confartigianato Sassari): “Anche attraverso le attività manuali si valorizza l’artigianato artistico sardo”. 

    È dedicato alla tessitura tradizionale sarda il laboratorio artigiano che si svolgerà all’interno del “Salone delle Botteghe”, l’area espositiva del “Padiglione Tavolara” di Sassari. Previsto per domani venerdì 31 marzo, dalle 17 alle 20, con partecipazione gratuita, organizzato da Confartigianato Sassari, con la collaborazione di “Menti vaganti”, in circa 3 ore di attività insegnerà ai partecipanti, adulti e bambini, che sotto i 10 anni dovranno essere accompagnati, alcuni segreti della tessitura a mano.

    Attraverso l’uso sapiente di un telaio messo a disposizione dall’artigiana tessile Valeria Masala, verranno illustrate anche le prime tecniche utili a conoscere meglio l’arte dell’intreccio. Gli oggetti creati alla fine dell’iniziativa potranno essere portati a casa.

    Venerdì, quindi, si concluderà il ciclo di attività dedicate alle maestre artigiane, che hanno visto alternarsi i laboratori artigiani di mosaico con il vetro, di ceramica con l’uso dell’argilla bianca e, quest’ultimo, di tessitura tipica sarda, tutti svolti all’interno dell’ampia  attività del “Salone delle Botteghe”, la cui riapertura è stata possibile grazie al finanziamento del Comune di Sassari.

    Come tutte le attività manuali sarde, anche la tessitura è molto versatile; questa consente di svolgere numerose lavorazioni attraverso tecniche antiche dell’uso dei telati, utilizzando materiali tradizionali come i filati di lana e cotone, per realizzare manufatti tessili come tappeti, coperte, tovaglie, tende e altro ancora.

    Questi pezzi, così come tutti gli altri oggetti di uso comune, quali gioielli, abiti e borse, quadri, arazzi, cestini, coltelli e complementi ma anche maschere, ceramiche, piatti, creazioni in marmo, vetro, legno e ferro battuto, pipe e mosaici, sono esposti per la vendita nello spazio gestito da Confartigianato Sardegna aperto dal martedì alla domenica, la mattina dalle 10 alle 13, e il pomeriggio dalle 17 alle 20.

    All’interno della stessa area, continua l’esposizione fotografica “Mestieri”, realizzata da Salvatore Masala e Sandro Ruju, per raccontare le storie di artigiani, contadini e mercanti prima che il mondo diventasse globale e offrire un’interessante prospettiva sulle tradizioni e le attività economiche che hanno formato la vita quotidiana delle persone in passato, attraverso le esperienze di coloro che hanno vissuto e lavorato in quei tempi. L’iniziativa, anche questa a ingresso libero e gratuito, è aperta a tutti gli appassionati di storia, cultura e tradizioni locali, e rappresenta un’occasione unica per approfondire la conoscenza di un periodo storico fondamentale per la formazione delle nostre comunità.

    Anche attraverso queste iniziative di supporto – commenta Marco Rau, il Presidente di Confartigianato Sassarivogliamo puntare sulla valorizzazione delle eccellenze dell’artigianato artistico e tradizionale, dalla moda al complemento di arredo, con dimostrazioni e lavorazioni dal vivo per esaltare il saper fare dei Maestri”. Per questo stiamo continuando ad aggiornare la lista degli espositori che vorranno partecipare nei prossimi mesi – conclude Rau quindi è utile ricordare come il “Salone delle Botteghe” sia a disposizione di tutti gli artigiani sardi che volessero far conoscere, esporre e vendere le loro produzioni: le candidature sono aperte”.

    spot_img
    spot_img

    Articoli recenti

    Cagliari, alla MEM il seminario di introduzione al calcolo quantico

    Lunedì 26 febbraio alle ore 17 presso la MEM si terrà il seminario tecnico “Introduzione...

    Elezioni Regionali: chi ha paura del voto disgiunto?

    Mancano pochi giorni alle Elezioni Regionali in Sardegna: domenica 25 febbraio si vota per...

    Cagliari, conferenza per le giornate Nazionali di archeologia

    "L'Archeologia nel genoma: il passato dentro di noi": si intitola così la conferenza che Paolo...

    CAGLIARI, A UDINE UNA BOCCATA D’ARIA FRESCA

    Un pareggio che fa morale e muove un po’ la classifica. Non pervenuto nel...
    spot_img

    Leggi anche

    Cagliari, alla MEM il seminario di introduzione al calcolo quantico

    Lunedì 26 febbraio alle ore 17 presso la MEM si terrà il seminario tecnico “Introduzione...

    Elezioni Regionali: chi ha paura del voto disgiunto?

    Mancano pochi giorni alle Elezioni Regionali in Sardegna: domenica 25 febbraio si vota per...

    Cagliari, conferenza per le giornate Nazionali di archeologia

    "L'Archeologia nel genoma: il passato dentro di noi": si intitola così la conferenza che Paolo...